Gli astronomi del Max Planck Institute for Astronomy di Heidelberg, hanno catturato la prima istantanea spettacolare di una formazione planetaria intorno alla giovane stella PDS 70.

Lo strumento SPHERE del Very Large Telescope (VLT) dell’ESO è ad oggi uno dei più potenti strumenti di caccia per gli esopianeti e sta regalando grandi soddisfazioni alla comunità degli astronomi.

L’oggetto, che per la prima volta, si vede in modo estremamente chiaro, è a circa tre miliardi di chilometri dalla sua stella centrale,  la distanza è approssimativamente equivalente a quella tra Urano e il Sole.

PDS 70b è un gigante gassoso con massa alcune volte superiore a quella di Giove, la sua superficie ha una temperatura di circa 1000 gradi centigradi.

L’oscurità al centro dell’immagine è dovuta ad uno strumento che blocca la luce accecante della stelle centrale: Coronagraph, infatti consente agli astronomi di rilevare il compagno planetario della stella.

Una seconda ricerca sul pianeta ha rilevato come la sua atmosfera sia torbida, SPHERE comunque dopo decenni di ricerca indica una strada chiara da seguire per lo studio degli esopianeti.

 

Crediti immagine: ESO / A. Müller