Oggetti Volanti Identificati

Sicuramente è stata una colossale mossa di marketing, ma l’esordio del più potente lanciatore, con tanto di stadi riutilizzabili, che abbiamo oggi a disposizione, il “Falcon Heavy” di SpaceX, si è trasformato in una celebrazione della cultura pop e space-geek grazie a un payload di eccezione (al posto di un “noioso” blocco di cemento). E dietro questa geniale trovata c’è ancora una volta Elon Musk… Resteranno per sempre impresse le immagini dei rombanti motori del gigantesco razzo, e del loro spettacolare rientro, accompagnate dalle note delle canzoni di David Bowie. E poi lassù, ecco liberato l’originalissimo carico: la Tesla Roadster rossa fiammante con il suo (finto) astronauta alla guida, subito ribattezzato “Starman“, in volo nello spazio, lanciata a tutta velocità – non a caso – verso l’orbita di Marte. Per chi si è perso l’evento, abbiamo ricostruito il tutto nelle nostre pagine, con tante immagini, i racconti e i commenti dal mondo degli appassionati.

Ma un altro evento sta tenendo il mondo intero con il fiato sospeso… Un oggetto spaziale, ora in orbita terrestre, si appresta invece a tornare a casa: la stazione spaziale cinese Tiangong-1. Le agenzie spaziali di tutto il mondo sono in attesa di capire quando e dove cadrà. Abbiamo ricostruito l’intera vicenda, fin dal principio, per capire meglio la situazione, e cercando di prevenire le tante fake news che ci attendiamo per un tema così scottante. Non manca una bella sfida al mondo degli astrofili, sperando che in tanti vorranno accoglierla.

E ancora due dirette web (il 26 febbraio la prima e il 24 marzo la seconda) e due articoli per introdurre gli argomenti: Stefano Capretti ci parla di quegli esotici oggetti chiamati quasar, mentre Rodolfo Calanca ci illustra in una dettagliata guida le metodologie e gli ambiti di indagine e ricerca amatoriali relativi ai pianeti extrasolari.

Come sempre non finisce qui, altre anticipazioni nel sommario qui di seguito e per il resto… non vi resta che sfogliare direttamente il nuovo numero!

Buona lettura

Articoli in Copertina Coelum Astronomia 220 di marzo 2018

  • Successo stellare per il primo Falcon Heavy. Un decollo da manuale, l’emozionante rientro di due stadi su tre, un payload di eccezione.
  • David Bowie a bordo della Tesla Roadster
  • Cronaca di un esordio perfetto
  • NASA: c’è un nuovo corpo celeste…
  • Ho ripreso la Tesla Roadster col mio telescopio!
  • Tiangong-1. Un addio che tiene il mondo con il fiato sospeso
  • Il Programma Tiangong
  • L’inizio della “Questione Tiangong-1”
  • Dove e quando rientrerà? Monitoraggio continuo
  • La ripresa fotografica della Tiangong-1: una sfida per gli astrofili
  • Introduzione ai QUASAR ad alto redshift.
  • Scoperta di una NOVA in M 31. Un altro successo per gli astrofili italiani.
  • L’osservazione amatoriale di PIANETI EXTRASOLARI, oggi (prima parte).
  • ASTROFOTOGRAFIA Catturiamo lo sfuggente Mercurio
  • L’osservazione dei satelliti artificiali.
  • Tutti gli appuntamenti con il CIELO di MARZO – Il mese della Maratona Messier!
  • ISS da non perdere! Questo mese particolarmente luminosa e spettacolare

Coelum Astronomia è gratuito per la lettura digitale su PC, tablet e smartphone ed è disponibile anche per il download in PDF. Leggilo online gratis: https://goo.gl/j93Ase

Resta aggiornato con tutte le ultime notizie di astronomia e astronautica, seguici su: