La National Science Foundation ha deciso di fare un bellissimo regalo a tutti quelli che devono occuparsi dei compiti di matematica dei propri figli: sono stati pubblicati sette consigli, che oggi ripostiamo, da seguire per aiutare tutti a svolgere gli esercizi di matematica con serenità e tranquillità. Anche questa infatti è divulgazione scientifica.

1. Invitate il bambino a pensare ad alta voce mentre sta risolvendo il suo problema di matematica. In alcuni casi potrebbe essere in grado di risolvere i quesiti senza nessuna spiegazione supplementare

2. Mantenete una mente aperta, nel corso degli ultimi anni gli scienziati stanno producendo risultati completamente innovativi sul modo di intendere l’apprendimento, non siate sprezzanti a priori di una cosa o trasmetterete questo senso di odio, le metodologie per divulgare la matematica potrebbero essere molto diverse da quando eravate a scuola

3. Anche se le risposte sono sbagliate la logica che un bambino sta impiegando non va disprezzata. Capire la struttura del suo ragionamento è la chiave per fornire un vero aiuto. Forse semplicemente non ha capito qualche concetto.

4. Avere delle risposte corrette nei propri compiti a casa è fondamentale. Tuttavia non basta avere un quesito giusto, bisogna spiegare come si è arrivati a quel punto rendendo chiaro il processo.

5. Diventate alleati delle insegnanti. Parlate con loro e scopri come insegnano idee e concetti, tante volte i professori sono visti come un luogo di frustrazioni ma invece vanno visti come partner e collaboratori.

6. Trovate ulteriore assistenza guardano bene il suo libro e materiali online, vedete se l’editore fornisce già alcune risorse, se inoltre avete amici o colleghi di lavoro che si occupano di questi temi avviate un dialogo per parlare dei compiti e dei problemi legati alla matematica.

7. Ogni bambino impara in modo diverso, se il figlio maggiore ha imparato le moltiplicazioni in un modo non significa che sua sorella minore farà lo stesso. Questo ci riporta al primo consiglio: ascoltate ogni bambino e fate del vostro meglio per capirlo.