Uno dei problemi più diffusi nel nostro pianeta, soprattutto per gli appassionati e gli studiosi di astronomia, è sicuramente l’inquinamento luminoso: la rivista Science Advances ha pubblicato un importante lavoro di ricerca riguardante la realizzazione del nuovo Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso. Le ricadute del progetto si avranno sicuramente in settori come ecologia, astronomia, demografia e altri campi.

L’Italia infatti risulta essere, tra i paesi del G20, quella con il territorio più inquinato dalla luce artificiale. Durante la settimana approfondiremo l’importanza di questo rapporto, che attraverso 9 studiosi di cui tre italiani, ha dato una visione molto chiara della problematica.

CIAO ALI

Volevamo attraverso la nostra rubrica tributare anche noi un saluto a Muhammad Ali, che dal 1997 ha fondato il Muhammad Ali Parkinson Center a Phoenix in Arizona.

La leggenda della boxe ha lottato per molti anni per ottenere fondi nella ricerca contro il Parkinson.

Il pugile è morto all’età di 74 anni , dopo aver vissuto per più di 3 decenni con questa malattia degenerativa.

ASSEGNATI I PREMI KAVLI

Sono stati assegnati gli importanti premi Kavli,consegnati con cadenza biennale a illustri nomi dell’astrofisica, delle neuroscienze e delle nanoscienze; quest’anno gli assegni da 1 milione di dollari sono andati ad esempio ai co-fondatori del Laser Interferometer Gravitational-wave Observatory (LIGO), Ronald Drever, Kip Thorne e Rainer Weiss è andato il premio per l’astrofisica.

Eve Marder, Michael Merzenich e Carla Shatz hanno vinto per la scoperta dei meccanismi che consentono di rimodellare le funzioni del cervello attraverso l’esperienza e l’attività neurale.

Segnaliamo per concludere anche un articolo pubblicato su Space.com su i pro e i contro dell’ipotesi del multiverso.

Gianluigi Marsibilio