È stato approvato dal Congresso il nuovo budget per la NASA, i fondi destinati all’agenzia spaziale USA sono aumentati di 1,3 miliardi di dollari. 55 milioni serviranno per la costruzione, lo sviluppo e le ricerche sul prototipo di habitat che ospiterà gli astronauti per l’esplorazione del sistema solare e in particolare del pianeta rosso.

L’obiettivo è avere un progetto ben definito entro il 2018, per poter permettere il lancio di astronauti nel 2020 nell’orbita cislunare e nel 2030 direttamente su Marte.

Sam Scimemi, direttore da terra delle missioni sulla ISS, ha invitato tutti alla calma perchè è ancora presto per dedurre le specifiche tecniche e le caratteristiche dell’abitazione spaziale.

La NASA ha comunque ribadito l’importanza di questo progetto, infatti il modulo che sarà sviluppato nei prossimi anni diventerà la casa degli astronauti per tutte le missioni nello spazio profondo.

Una delle compagnie designate alla costruzione di questa casa spaziale è la “Bigelow Aerospace”. La compagnia, con sede a Las Vegas, ha già progettato ambienti gonfiabili per la Stazione Spaziale, questi habitat saranno presto testati in orbita sulla ISS. Space News riferisce di come la NASA ha assegnato già alcuni fondi di questo budget ad aziende come: Boeing e Lockheed Martin per cominciare a realizzare potenziali progetti.

 

Gianluigi Marsibilio